Il GDPR è l’acronimo che identifica la nuova normativa della privacy. Nonostante siano passati 4 mesi dall’entrata in vigore della legge ancora molte le aziende che non hanno le idee chiare su cosa fare.

Molti non hanno ancora compreso l’ importanza dei dati e del lavoro che viene ogni giorno memorizzato sui computer.

La  perdita dei dati significa per l’azienda un danno ben maggiore delle sanzioni.

La normativa della Privacy comunemente chiamata GDPR è innanzitutto una guida che ci aiuta a mettere al sicuro i dati aziendali.

Gli hacker e le persone che possono nuocere alla vostra privacy contano sulla distrazione e sulla mancanza di attenzione prestata nelle attività ripetitive. Quindi la prima regola di sicurezza che possiamo adottare si basa sulla attenzione e sulla prudenza.

Il recupero di dati persi è sempre oneroso, richiede competenze, tempo e denaro.Essere attenti significa evitare i problemi, è il 50% del percorso verso la sicurezza dei propri dati aziendali e di quelli dei propri clienti, fornitori, dipendenti, ecc.

Prestare ATTENZIONE alla apertura della posta elettronica, identificate il mittente del messaggio, evitate di aprire gli allegati delle email di provenienza dubbia. (Nel caso contattate telefonicamente il mittente) sono il primo passo per allontanare i rischi.

Ecco un decalogo delle attività da fare :

  1. inventario per parco informatico, del software installato, e dati presenti,
  2. evitare di aprire gli allegati delle mail se non è certo il mittente,
  3. analizzare i rischi:, virus, intrusioni, aggiornare software ed antivirus,
  4. utilizzare password sicure; lunghe almeno 8 caratteri, composte da numeri, maiuscole, minuscole e caratteri speciali; cambiare la password ogni tre mesi,
  5. regolare i comportamenti del personale, utilizzare hardware e software per le sole attività aziendali,
  6. usare CTRL+ALT+CANC per bloccare il pc ogni volta che ci allontaniamo dalla scrivania,
  7. non utilizzare chiavette e dispositivi rimovibili senza protezione,
  8. proteggere i file che contengono informazioni importanti con password,
  9. effettuare e verificare i backup,
  10. segnalare sempre le anomalie.